Sostieni le Cucine economiche popolari con il libro di ricette “Chef in relazione”

  • Natale a Padova
  • News
  • Sostieni le Cucine economiche popolari con il libro di ricette “Chef in relazione”

Per i tuoi regali di Natale, non essere banale, scegli un regalo solidale!

Con un’offerta di 10 € potrai donare un pranzo di Natale ad un ospite delle Cucine Economiche Popolari di Padova e avere una copia di “Chef in relazione”: il primo libro di ricette, tra tradizione ed innovazione, creato insieme ad alcuni dei migliori chef del territorio, per sostenere il lavoro prezioso delle Cucine Economiche Popolari.

Progetto in collaborazione con Appe, il sostegno della casa editrice Acelum di Asolanagroup. 

Potete trovare il libro “Chef in relazione” presso la sede delle cucine economiche popolari di Padova, in Via Niccolò Tommaseo, 12 dalle 8.00 – 10.30 e 15 – 17.30 o presso la libreria San Paolo Gregoriana di via Vandelli 8 a Padova, a partire da sabato 19 dicembre.

Per aggiornamenti e maggiori info visitate la pagina Facebook di Cucine Economiche Popolari.

chefinrelazione_copertina_m

Un volume di ricette che vede le firme di Matteo Toniolo (Gingergi); Genovica Damoc (Cucine economiche popolari); Stefano Agostini (1994); Giacomo Allegra (Il console); Alessio Magrini (Enotavola Da Pino); Andrea Valentinetti (Radici); Giuliano Lionello (Al Pirio); Patrizia Rubin (Nero di seppia); Luca Tomasicchio (Tola Rasa); Claudia Margagliotti (pastry chef); Guido Zandonà (Ciokkolatte).

Chef in relazione è un volume di “relazione e di relazioni” come dice lo stesso titolo, che vede la partecipazione dell’Appe (Associazione provinciale pubblici esercizi), felice di affermare che: «una “buona ristorazione” diventa “ristorazione buona”, una ristorazione che fa del bene, non soltanto al corpo, ma anche allo spirito. Una di quelle occasioni in cui si unisce il piacere della buona tavola alla possibilità di compiere un’azione a sostegno di una realtà, quella delle cucine popolari, che tanto contribuisce a rendere Padova una città simbolo del volontariato e della solidarietà».

Un volume che vede il sostegno di un editore come Acelum di Asolanagroup che ha permesso di pubblicare un’opera di qualità e prestigiosa, abbattendo i costi.

Un volume con cui, spiega la direttrice delle Cucine economiche popolari, suor Albina Zandonà: «vogliamo portare avanti un discorso contro lo spreco» e sottolineare che «il cibo è un canale di messaggio, di rigenerazione, diventa un canale per fare discorsi di grande valore umano: come non spreco nulla del cibo, non butto nulla di me ma mi rigenero».

Leave a Reply